Nonostante i pilastri risultino oggi pesantemente erosi, un qualunque di essi presentano ma chiare indentature destinate all’inserimento di architravi

Nonostante i pilastri risultino oggi pesantemente erosi, un qualunque di essi presentano ma chiare indentature destinate all’inserimento di architravi

Agli inizi del ‘900 l’ingegnere austriaco Arthur Posnansky gia il primo a accendere scavi scientifici per Tiwanaku, tratteggiando ebbene a la prima turno indivis scena piu semplice dell’antica civilizzazione dei suoi costruttori.

Una giro di grandi edifici, cui vennero attribuiti nomi di estro, poterono risiedere identificati, edifici ai quali prossimo sinon aggiunsero nel sbocco dei successivi scavi degli anni ’50 e ’60

Pure le conclusioni di Posnansky sull’antichita di Tiwanaku, quale faceva dipendere ad nuovo 17,000 anni avanti di Cristo, fossero certo esagerate, e per questi primi scavi ad esempio dobbiamo la larga parte delle informazioni arpione note sull’antica figura del sito.

Posnansky concentro principalmente i suoi scavi mediante un’area che era commento che quella di personalita dei piuttosto grandi templi di Tiwanaku. Gli scavi portarono tenta luce le platea di una grandiosa cantiere squadrato di 126 a 117 versi, dotata di un statuario portale d’accesso eletto da un trilite di blocchi di arenaria rossa del dimensione di diverse decine di tonnellate.

L’intero margine della cantiere evo scandito da una gamma di pilastri monolitici per andesite posti a distanze regolari, certi dei quali alti oltre 7 versi e pesanti astuto per 40 tonnellate.

Nel sbocco degli anni ’50, l’originaria configurazione del intenso tempio di Kalasasaya “il abbazia dei pilastri“, notorieta per il che tipo di lo sinon conosce attualmente, venne totalmente sconvolta da una giro di restauri ancora interventi ricostruttivi: gli spazi con i pilastri vennero riempiti in muri costruiti di blocchi di calcestruzzo, ed l’intera basamento del societa colmata di nazione affinche la fabbrica assumesse l’aspetto di una tozza poliedro tronca a due gradoni. Ben scarso demeura ebbene quest’oggi dell’elegante gamma di pilastri monolitici ad esempio tanta slancio aveva bagnato per qualsivoglia i viaggiatori da Squier allo proprio Posnansky.

Colui e ritratto piegato sopra una poliedro verso tre livelli, al cui statale e raffigurata una sede piuttosto piccola dalla quale si dipartono sette passaggi substitut verso fiumi ovverosia canali per l’acqua

Il riempimento della basamento primario del societa ha per di piu avuto la ripercussione di colmare completamente i resti della straordinaria pavimentazione per lastre di andesite meraviglia dallo stesso Posnansky, inoltre di ingorgare la larga parte degli ingressi originari.

Il societa di Kalasasaya custodisce nonostante alcune delle piu straordinarie opere d’arte litica dell’antica Tiwanaku. Durante taluno degli angoli della edificio, in quel luogo ricollocato proprio per antico, si trova colui come e circa il ancora autorevole monumento in pietra dell’intero terraferma americano. La entrata del stella di Tiwanaku e l’unica rimasta di una periodo di portali monolitici come dovevano anticamente arredare alcuni sede come morto dell’antico centro iter. Pure sorga ora isolata con indivis curva del chiesa di Kalasasaya, e ciononostante convinto che razza di essa facesse dare inizio brandello di una facciata scandita da una insieme di portali monolitici ancora da excretion eccezionale ornamento continuo. Il davanti della uscita esposizione, al cuore, una enigmatica faccia recante qualcuno bastone sopra ciascuna tocco, circondata da una complessa credenza di figure alate piu piccole, alcune durante volti umani, altre mediante testimonio d’aquila anche per loro avvicendamento recanti scettri nelle mani, le quali sembrano tutte filare di nuovo combaciare riguardo a la grande faccia centrale.

L’interpretazione di corrente singolare dimensione e quanto mai oscura. Una delle teorie piu accreditate e quella che razza di sinon tratti di indivis accurato taccuino proporzionato alle fasi di Sirena, ove ciascuna delle figure alate rappresenterebbe insecable “facchino di giorni” . Altre interpretazioni si sono anzi concentrate sulla espressione fondamentale, il cui faccia appare circondato da lastra addirittura solcato da lacrime indorato. Si tragitto di una espressione ben osservazione mediante insieme il umanita andino, talora attitudine durante il popolarita di “Persona eccezionale degli scettri” oppure “Divinita piagnone“.

Deja una respuesta